Skip to main content

Tecnologia e Innovazione

Sicurezza Digitale Moderna: Guida a MFA, 2FA, e Passkey

Proteggi i tuoi dati con Autenticazione Multi-Fattore e Tecnologie Passwordless

sicurezza

Le password più utilizzate rimangono prevedibili e facilmente vulnerabili. Ad esempio, "123456" e "password" sono ancora comunemente impiegate nonostante la loro debolezza evidente nella protezione degli account.
Queste password possono essere decifrate in meno di un secondo, come dimostra l'analisi annuale di NordPass relativa al 2023.

Questa persistenza nell'uso di password deboli è attribuibile principalmente alla pigrizia o alla mancanza di consapevolezza sulla sicurezza, indicando che molti utenti preferiscono la comodità alla sicurezza.

Consigli per Password Sicure

Per mitigare i rischi associati all'uso di password deboli, è essenziale adottare strategie di creazione di password robuste e sicure. Le raccomandazioni includono:

  1. Lunghezza e Complessità: Una password sicura dovrebbe essere lunga almeno 12 caratteri e includere una combinazione di lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli speciali.
  2. Unicità: Ogni account dovrebbe avere una password unica per evitare che una violazione di sicurezza in un servizio comprometta altri.
  3. Non Personalizzate: Le password non dovrebbero contenere informazioni facilmente riconducibili all'utente, come date di nascita o nomi di animali domestici.
  4. Utilizzo di Password Manager: Questi strumenti aiutano gli utenti a generare, memorizzare e gestire password complesse, riducendo il carico di doverle ricordare e garantendo una maggiore sicurezza.

Autenticazione Multi Fattore

Una metodologia che rende gli accessi e i dati ancora più sicuri è MFA che sta per "Multi-Factor Authentication" (Autenticazione Multi-Fattore), una metodologia di sicurezza che richiede che l'utente fornisca due o più credenziali di verifica per accedere a un account. Questi fattori di autenticazione provengono da categorie diverse di credenziali, rendendo molto più difficile per un malintenzionato ottenere l'accesso non autorizzato a dispositivi o account.

I tre principali tipi di fattori utilizzati nella MFA includono:

  1. Qualcosa che conosci: Questo include qualcosa che solo l'utente dovrebbe sapere, come una password, un PIN, o una risposta a una domanda di sicurezza.
  2. Qualcosa che possiedi: Questo fattore può includere elementi fisici come una chiave di sicurezza hardware, una smart card, o un token temporaneo generato da un'app mobile come Google Authenticator o un SMS inviato al telefono dell'utente.
  3. Qualcosa che sei: Questo comprende fattori biometrici come le impronte digitali, il riconoscimento facciale, il riconoscimento dell'iride, o la scansione della voce.

L'uso di MFA migliora notevolmente la sicurezza perché l'attaccante avrebbe bisogno di compromettere più di una delle tue credenziali di sicurezza per ottenere l'accesso, il che è significativamente più difficile e richiede più risorse rispetto alla semplice compromissione di una password.
MFA può richiedere l'utilizzo di due, tre o più fattori per concedere l'accesso, offrendo così un livello di sicurezza ancora più elevato. Ad esempio, un sistema MFA potrebbe richiedere una password, un token hardware e un'impronta digitale.

Un tipo di autenticazionse MFA è l'autenticazione a Due Fattori

2FA è una forma specifica di MFA. Come suggerisce il nome, 2FA richiede due fattori di autenticazione per verificare l'identità di un utente. Questi due fattori provengono solitamente da due diverse categorie, come qualcosa che conosci (una password) e qualcosa che possiedi (un codice OTP inviato al tuo telefono).

L'autenticazione a due fattori (2FA) aggiunge un ulteriore strato di sicurezza richiedendo non solo la password ma anche un secondo fattore, come un codice ricevuto via SMS o generato da un'applicazione. Questo metodo riduce significativamente il rischio di accessi non autorizzati.

Il futuro ? passwordless

Il futuro dell'autenticazione digitale si orienta sempre più verso sistemi che non richiedono l'uso di password tradizionali. Questi sistemi sono noti come "passwordless".
Le passkey rappresentano un'evoluzione del concetto di 2FA. Funzionano mediante l'uso di tecnologie biometriche o un dispositivo verificato, eliminando la necessità di memorizzare password complesse. 

Vantaggi delle Passkey sono:

  1. Sicurezza: Le passkey sono immuni da phishing e attacchi di replay perché la chiave privata non lascia mai il dispositivo dell'utente. Inoltre, non possono essere "rubate" in modo convenzionale come le password perché non sono trasmesse durante il processo di autenticazione.
  2. Comodità: Le passkey eliminano la necessità di ricordare password diverse per diversi siti. L'esperienza utente è semplificata perché l'autenticazione può avvenire rapidamente, spesso con un solo tocco o uno sguardo.
  3. Interoperabilità: Le passkey sono supportate da principali piattaforme e browser, grazie all'adozione degli standard proposti dalla FIDO Alliance e dal World Wide Web Consortium (W3C). Questo significa che gli utenti possono utilizzare le stesse passkey su dispositivi e servizi diversi.
  4. Privacy: Poiché l'autenticazione avviene localmente sul dispositivo e solo la prova di possesso è condivisa, le passkey offrono un livello maggiore di privacy rispetto ai metodi tradizionali.

Le passkey sono state adottate da grandi aziende tecnologiche come Apple, Google e Microsoft, che hanno collaborato per garantire che le passkey funzionino in modo fluido e sicuro su tutte le piattaforme e i dispositivi.

Questo è un passo significativo verso un futuro senza password, che può potenzialmente ridurre sia la complessità per gli utenti sia i rischi di sicurezza associati all'uso delle password tradizionali.


condividi questo articolo


  • by

    LDSC Team

  • data :

    03 maggio 2024

  • tempo di lettura:

    5 minuti



Pubblicazioni Correlate


se Vuoi Rimanere Aggiornato Puoi


Seguici su


To Top