Skip to main content

Leadership e Strategia

Iniziare o Crescere una Attività: Guida Essenziale in 5 Punti

I 5 Pilastri Fondamentali per Avviare e Mantenere un'Attività Vincente

impresa iniziare e crescere

Mettersi in proprio. Spesso i sogni, le idee, vogliono diventare realtà, ne hanno anche la determinazione, e nella maggior parte dei casi sono anche ottime iniziative.

Capita comunque anche che, chi vuole aprire una attività autonoma, semplicemente non vuole avere un capo. Vi garantisco che non c'è peggior capo del mercato. Ma andiamo per ordine.

In Italia negli ultimi 10 anni mediamente abbiamo avuto 4.406.849 partite IVA attive (media calcolata su dati ISTAT 2012-2021), di queste il 95% ha meno di 10 addetti una enorme diffusione delle micro imprese nel nostro tessuto economico.


(grafico elaborato in base ai dati ISTAT 2012-2021)

Nel 2023 il MEF (ministero dell'economia e delle finanze) ci racconta che sono state aperte 492.176 partite Iva. Di queste, le persone fisiche che hanno aperto una nuova attività il 60% circa sono giovani sotto i 35 anni, il 20% è nato fuori dall'Italia, e il 49% ha aderito al regime forfettario.

Quali possono essere gli aspetti che tutti dovrebbero tenere presente prima di iniziare un business e continuare a farlo costantemente anche dopo ?

1. Fare una buona ricerca di mercato
2. Conoscere piuttosto bene il proprio prodotto o servizio
3. Avere la capacità di vendere il proprio prodotto o servizio
4. Aver chiaro come sviluppare gli aspetti finanziari nel tempo
5. Sviluppare un team di persone

In questi 5 punti troviamo parole chiave per fare impresa: Mercato, Conoscenza, Capacità di Vendere, Aspetti Finanziari e le Persone

Una buona ed accurata ricerca di mercato

Costruire la propria attività su un prodotto o servizio di cui nessuno ha bisogno, o in presenza di una competizione forte e agguerrita, può creare molte difficoltà e dobbiamo esserne consapevoli. Ecco perché tutti, ma proprio tutti, devono misurarsi su questo aspetto prima di iniziare. Cominciando a pensare alla differenzia che possiamo fare rispetto a quello che il mercato già offre.

Più approfondiamo questo momento e maggiore sarà la consapevolezza, determinazione e strategia per affrontare un inizio di successo. Questa fase rimarrà sempre nostra compagna anche nel futuro del nostro business diventando un processo continuo per adattarsi alle tendenze emergenti e alle necessità mutevoli dei consumatori, abituandosi ad analizzare dati, previsioni di tendenza e feedback dei consumatori.

Conoscere bene il prodotto o servizio

Sembra scontato, ma nel nostro mondo multimediale spesso succede che "il conoscere", "il sapere", si fermano in superfice. Pensiamo di sapere perché nella nostra formazione, qualche video aggiunti che guadiamo, spesso ci danno la percezione di sapere, a volte anche la convinzione, non consapevoli che spesso è solo un inizio che ha bisogno di approfondimenti. Giusto per parlare di cose concrete e non per slogan.
Che sia un prodotto o un servizio un bel po' ne dobbiamo sapere, direi quanto basta, o il giusto per non trovarsi in difficoltà subito dopo aver aperto la partita IVA.
Consideriamo che il valore principale del nostro business, la chiave che differenzia, è rappresentato dalle nostre conoscenze tecniche e dal nostro saperne. Andranno a condizionare ed influenzare design, produzione, marketing del prodotto o servizio.

Capacità di vendita 

Nella storia, ma anche oggi, abbiamo visto milioni di prodotti e servizi geniali, utilissimi, e fenomenali ma che non hanno avuto riscontro di mercato e quindi successo, semplicemente perché nessuno pensava a venderli. Magari non sapeva come venderli. Perché vendere il proprio prodotto o servizio è la priorità. Quindi dedicate a questo aspetto cura e attenzione. Rivolgendo l'attenzione anche a nuove modalità di vendita come il social selling, il content marketing, l'inbound marketing e il personal branding, senza trascurare le classiche modalità commerciali di base come la vendita diretta, il retail o negozio, la rete commerciale, il network marketing, il telemarketing, l'e-commerce e via dicendo.

Sviluppare gli Assetti Finanziari 

Qui si apre un fronte importante e per certi aspetti dolente. Perché la moneta fa girare il business e soprattutto all'inizio non ne circola molta. Una attenta pianificazione finanziaria previsionale ci aiuta a non perdere ossigeno, soprattutto quando le reazioni del mercato non sono così veloci come potevamo pensare. Attenzione che il flusso monetario è anche quello che ci permette di sviluppare e far crescere i vari aspetti del nostro business nel lungo termine.

Creare un Team

Qui apriamo un fronte ampio, dove le esperienze e i consigli sono talmente tanti che possono raccogliere di tutto e di più. C'è una cosa fondamentale da capire, se vuoi fare l'imprenditore, prima o poi questo argomento lo devi affrontare. Non puoi essere il centralinista, il produttore, lo sviluppatore, l'amministrativo, il commerciale, e via dicendo fino a consumare tutte le energie che hai e probabilmente a rimanere imbrigliato, per molto tempo della tua vita, nella iniziativa di business che hai. Per crescere devi creare un team di persone a cui delegare progressivamente vari ruoli. Attenzione, non è detto che il team tu lo possa creare perfetto fino da subito, ma devi continuare a costruirlo.

Questi 5 fattori sono talmente uniti tra loro da condizionarsi uno con l'altro ma tutti e 5 convivono nel continuo equilibrio instabile che i leader devono avere il coraggio e la determinazione di ottenere quotidianamente.

To Top