Skip to main content

Flash

WhatsApp UE: Novità da Meta

Interoperabilità, età minima e Privacy rinnovate

WhatsApp

Da oggi 11 aprile 2024 Meta, proprietario di WhatsApp, rilascia alcune novità proprio per la sua App.
Frutto delle richieste Europee, WhatsApp aggiorna i Termini di Servizio e l'informativa sulla privacy per gli utenti UE.
Le App sul telefono che utilizzano i nostri figli, hanno un limite minimo di età per essere utilizzate, ebbene per WhatsApp in area geografica europea, fino ad oggi era 16 anni. Da oggi l'età minima per l'uso di WhatsApp passa da 16 a 13 anni, come già permesso nel resto del mondo.
La variazione di oggi più importante riguarda l'interoperabilità.
Cioè la possibilità di ricevere su WathApp messaggi da altre applicazioni concorrenti tipo Telegram o Signal.

L’app di messaggistica è dunque tenuta a rendersi accessibile ad app di terze parti e questo la trasformerebbe da App chiusa ad App Aperta.
Ecco la diretta conseguenza delle richieste Europee contenute nel DMA Digital Markets Act, disponibile qui, ed in particolare delll'art. 7 (a pag. 37 del documento).
In sostanza l'interoperabilità prevede la possibilità di scambiarsi messaggi, foto, messaggi vocali, video e altri file tra singoli individui. Entro due anni questo dovrà essere possibile anche nelle chat di gruppo ed entro quattro anni nelle chiamate vocali e video, singole e di gruppo.
L’app di messaggistica è dunque tenuta a rendersi accessibile ad app di terze parti, come dicevamo. Saranno comunque quest'ultime ad avere l'ultima parola.
Se saranno favorevoli all'interoperabilità e se supporteranno determinati requisiti di sicurezza richiesti da Meta, allora sarà possibile. 
A partire da oggi comunque WhatsApp renderà disponibile una voce nel menu delle impostazioni in cui sarà possibile attivare o disattivare la ricezione dei messaggi da “chat di terze parti”.
Il processo di adeguamento potrebbe non essere immediato e richiedere fino ad alcuni mesi di tempo.

Sul fronte privacy Meta ha annunciato la sua partecipazione al Data Privacy Framework EU-USA.
Il DPF EU-USA è un sistema che regola il trasferimento di informazioni personali tra Unione Europea e Usa. Questo dovrebbe assicurare che i dati degli utenti Europei siano trattati con lo stesso livello di protezione che godrebbero in europa, anche se questi dati attraversano l'Atlantico.


Condividi


To Top